SIAE “Classici di oggi”: la Commissione risponde

in News
  1. Home
  2. News
  3. SIAE “Classici di oggi”: la Commissione risponde

In riferimento agli articoli Il Progetto SIAE “Classici di oggi”: buone intenzioni ma troppe criticità e Progetto SIAE Classici di oggi: al Festival Traiettorie il mistero si infittisce apparsi nelle scorse settimane sul nostro sito nella rubrica curata da Gianluigi Mattietti riceviamo e volentieri pubblichiamo un intervento firmato dai quattro componenti della commissione di probiviri che seleziona i destinatari del finanziamento di Classici di oggi.

 

«La commissione preposta all’iniziativa SIAE – Classici di oggi (Alessandro Magini, Piero Ostali, Guido Salvetti, Alessandro Solbiati) si vede costretta a replicare ai reiterati attacchi contro tale iniziativa da parte di Gianluigi Mattietti, i cui interventi si segnalano per informazioni distorte da una vis polemica al limite della diffamazione.

Per buona parte le “critiche” si basano su suoi pareri personali sulle scelte della commissione: quali categorie sovvenzionare, quali e quanti sarebbero dovuti essere i destinatari. Prendiamo nota: ogni parere può trasformarsi in un buon consiglio, ma certo non in un’accusa, con giudizi sommari sulla qualità dei prescelti e sulla giustezza dei criteri.

Altre “critiche” sono maliziose e vogliono iniettare dubbi sulla correttezza dell’operazione, come quando vengono agitati “conflitti di interesse” anche per rapporti tra compositori e complessi beneficiati che risalgono ad anni in cui non esisteva ancora Classici di oggi.

La faziosità delle “critiche” è anche dimostrata dal coinvolgimento forzato (ad abundantiam) di questioni che nulla hanno a che fare con il nostro progetto: dalle difficoltà finanziarie di Nuova Consonanza, fino alle sovvenzioni elargite da SILLUMINA, il bando di Mibact e SIAE per la promozione di giovani artisti italiani che si avvale di commissioni che nulla c’entrano con quella di SIAE Classici di oggi.

Eppure, complessivamente, non è detto che non ci potremo avvalere di qualche utile osservazione del Mattietti (non importa se espressa senza intenti positivi), nell’opera continua di monitoraggio con cui controlliamo e guidiamo con preventivi e consuntivi annuali il nostro progetto triennale. È troppo importante che vada a buon fine (per quanto umanamente possibile) questo che è il più importante progetto italiano per sostenere la musica contemporanea con una concreta operazione di vero mecenatismo culturale.

Non mancheremo, per una corretta informazione di pubblicare in spazi adeguati i dati relativi ai reali risultati ottenuti da SIAE – Classici di oggi».

Alessandro Magini

Piero Ostali

Guido Salvetti 

Alessandro Solbiati

Debutto milanese per gli Eighth Blackbird al Festival MiTo
Un pizzico di musica con il MelisMandolin Quartet

Potrebbe interessarti anche

Menu