Kill Bill: la colonna sonora dal vivo all’Amiata Piano Festival

in News

Uno dei film western italiani più rappresentativi si intitola ll grande duello ed è firmato da Giancarlo Santi (1972). La sua colonna sonora, del compianto Luis Bacalov (1933-2017), è tra le più amate dai fan e lo è diventata ancor di più da quando è stata ripresa da Quentin Tarantino nel film Kill Bill: Vol. 1. L’Amiata Piano Festival dà l’occasione di ascoltarla dal vivo: giovedì 25 luglio 2019 al Forum Bertarelli di Poggi del Sasso.

La serie “Euterpe” si aprirà proprio su queste note, nella versione per flauto e archi, interpretate da Massimo Mercelli – flautista emiliano che vanta un grande numero di dediche e collaborazioni con i più importanti compositori, Bacalov compreso – insieme con gli archi della Roma Tre Orchestra diretta da Massimiliano Caldi.

Oltre Kill Bill: la musica di Bach

La prestigiosa compagine romana, sotto l’autorevole conduzione del maestro milanese, eseguirà poi il Concerto brandeburghese n. 5 e il Concerto per pianoforte e orchestra n. 7 di Johann Sebastian Bach. Solisti: il violinista David Simonacci, che ha collaborato come prima parte con alcune delle più importanti orchestre italiane, e il pianista Maurizio Baglini, che è anche il fondatore e il direttore artistico dell’Amiata Piano Festival.

Un omaggio a Pier Paolo Pasolini

La serata si concluderà con un omaggio a Pier Paolo Pasolini con … tra la carne e il Cielo, firmato da Azio Corghi. Il decano dei compositori italiani, 82 anni, lo scrisse su commissione del Teatro Verdi di Pordenone nel quarantennale della scomparsa del grande intellettuale e regista, prendendo spunto dall’amore di Pasolini per la musica di Bach. Registrato in cd per Decca, il brano è dedicato alla violoncellista Silvia Chiesa. Con lei sul palco: il soprano Nika Gorič, il pianista Maurizio Baglini, la Roma Tre Orchestra guidata da Caldi e, per la prima volta, lo stesso Corghi nell’inedito ruolo di voce narrante.

La rassegna sostenuta dalla Fondazione Bertarelli prosegue venerdì 26, sabato 27 e domenica 28 luglio (inizio concerti ore 19.00). Come di consueto durante l’intervallo di ciascun concerto verrà offerta al pubblico una degustazione dei vini della Cantina Collemassari.

Per info

 

Andrea Camilleri
“Amo la musica del Novecento”: omaggio ad Andrea Camilleri
montepulciano
Montepulciano: musica e passioni nel cinema muto

Potrebbe interessarti anche

Menu