Al via il 25 luglio il Bolzano Festival Bozen

in News

S’inaugura giovedì 25 luglio all’Auditorium di Bolzano, con il concerto dell’Orchestra dell’Accademia Gustav Mahler diretta da Marc Minkowski, il sedicesimo Bolzano Festival Bozen. In programma una vera e propria Schubertiade con l’Ouverture “in stile italiano” e la Sinfonia in Do Maggiore D 944, “La Grande”. Da non perdere, il 7 agosto, la EUYO diretta da Vasily Petrenko che dedicherà un intero concerto a Beethoven eseguendo la Nona Sinfonia al Teatro Comunale con l’Ensemble Vocale Continuum diretto da Luigi Azzolini e i solisti Miah Persson (soprano), Theresa Kronthaler (mezzosoprano), Norbert Ernst (tenore) e Leon Košavič (baritono).

Bolzano Festival Bozen: il 13 agosto sarà la volta di Stéphane Denève, per la prima volta a Bolzano sul podio della EUYO, nella Quinta Sinfonia di Mahler e nel Concerto per clarinetto K 622 di Mozart, insieme ad Andreas Ottensamer, primo clarinetto dei Berliner Philharmoniker. Il 23 agosto la GMJO sarà diretta da Herbert Blomstedt che, insieme al celebre baritono Christian Gerhaher, eseguirà i Rückert-Lieder di Gustav Mahler e i Canti biblici di Antonin Dvořák.

Accademia Gustav Mahler 25.07 – 01.08

Il repertorio cameristico di Schubert sarà al centro dei corsi individuali, cameristici e orchestrali seguiti da quaranta selezionati giovani musicisti, tenuti quest’anno da 16 membri della Mahler Chamber Orchestra a cui si aggiungeranno Vera Beths (violino), Volker Jakobsen (viola) e Julian Steckel (violoncello), oltre che con uno dei direttori ospiti dell’orchestra.

62° Concorso Ferruccio Busoni – 70° Dalla Fondazione

Il concorso pianistico dedicato a Ferruccio Busoni compie quest’anno 70 anni. I 27 giovani pianisti scelti nel 2018 tra oltre 400 candidati, provenienti da 13 nazioni si sfideranno in due prove solistiche e una prova cameristica che decreteranno i 3 finalisti che saliranno sul palcoscenico del Teatro Comunale per l’ultima sfida: il concerto con l’Orchestra Haydn. In palio un monte premi totale, in denaro, di quasi 50.000 euro.

A valutare i candidati e stabilire se vi sarà un vincitore, una giuria di 11 membri, tra solisti, docenti di fama internazionale ed esperti del settore musicale, presieduta dal pianista austriaco Till Fellner. Tra i giurati anche Liu Shikun, tra i primi vincitori di grandi concorsi internazionali, imprigionato per 8 anni insieme a migliaia di altri artisti quando la Rivoluzione Culturale nel 1966 mise al bando in Cina la musica occidentale.

Tutte le prove del concorso saranno visibili in streaming attraverso il sito 

arena flegrea
Arena Flegrea: Roberto Bolle apre la stagione 2019
concerto per milano
Concerto per Milano: la Filarmonica omaggia Nino Rota

Potrebbe interessarti anche

Menu