Contemporary Music Hub Milano: è tempo di Sketches

in News

 

Sketches 2019, un Festival dedicato alla musica d’oggi prodotta da musicisti professionisti, ma anche da un pubblico di non musicisti con strumenti inusuali. Si tratta di oggetti di riciclo, oltre che di piante che ognuno ha in casa propria.

Sketches 2019

Contemporary Music Hub Milano apre la sua sede nel corso di due giornate dedicate alla scoperta della musica contemporanea, proponendo attività laboratoriali, occasioni informali di confronto e momenti performativi. Un’offerta corale e variegata che accorcia drasticamente le distanze tra i musicisti e il pubblico.

Le attività programmate prevedono infatti una predominante interazione con il pubblico, che si troverà ad esplorare la creazione musicale manipolando piante che generano suoni, entrando così a far parte di un’orchestra, osservando e ascoltando un ensemble che suona strumenti musicali ripescati dai cassonetti della raccolta differenziata.

Obiettivo principale dell’evento è coinvolgere e incuriosire il pubblico, offrendo un punto di vista inusuale e ludico sulla musica contemporanea e la sua fruizione.

Gli Sketches infine saranno intervallati da aperitivi informali, in cui conoscere gli spazi, le attività e i musicisti di Contemporary Music Hub.

 

Il Calendario

SABATO 28 SETTEMBRE

11.00 – 13.00 – ImprevistOrchestra, gruppo I

13.00 – 14.00Aperitivo con Contemporary Music Hub

14.00 – 18.00 – Sonitus Pt.2, installazione vegetale sonora e performativa

18.00 – 19.00Aperitivo con Contemporary Music Hub

19.00 – 21.00 – ImprevistOrchestra, gruppo II

21.00 – 23.00 – ImprevistOrchestra, gruppo III

 

DOMENICA 29 SETTEMBRE

11.30 – 13.30 – ImprevistOrchestra, gruppo IV

13.30 – 14.30Aperitivo con Contemporary Music Hub

14.30 – 16.00 – ImprevistOrchestra: performance conclusiva e registrazione

16.00 – 17.00Aperitivo con Contemporary Music Hub

17.00 – 19.00 – Musica differenziata

 

Info qui

 

violetta valery
Violetta Valery secondo Simon Stone: una influencer
corda spezzata
La corda spezzata: l’omaggio di Leprino ad Alessandro Stradella

Potrebbe interessarti anche

Menu