«Sono la crudele dea della caccia»: Monica Bacelli è Diana ne “La Calisto” di Cavalli a Madrid

in News

Sino al 26 marzo Monica Bacelli è Diana nell’opera La Calisto di Francesco Cavalli (1602-1676) al Teatro Real di Madrid. La direzione è di Ivor Bolton, la regia di David Alden.

Non so come sia stato nel 1651 cantare e con quale voce interpretare una scrittura vocale così ampia e capricciosa. O forse sono proprio le continue escursioni di tessitura vocale che delineano la personalità contraddittoria, piena di improvvisi cambiamenti di umore, di rigore e abbandono della crudele e rigida dea della caccia che ama teneramente in segreto un pastore dall’animo sensibile e perennemente addormentato?

In ogni caso per me, nel 2019, è stato, sì, difficile, ma anche affascinante, edificante e gratificante lasciarsi portare dalla musica di Francesco Cavalli e dal ricchissimo italiano di Giovanni Faustini attraverso le mitiche, ma così umane vicende dell’ascesa alle stelle della semplice Calisto.

Il viaggio compiuto con splendidi, bravissimi colleghi e continuisti nel fantasmagorico spettacolo di David Alden, tutti guidati dall’immenso Ivor Bolton.

Monica Bacelli

 

Apre il Bologna Festival con il Solomon di Händel diretto da Michael Alexander Willens
Andrea Lucchesini
Andrea Lucchesini incanta il Teatro Comunale di Bologna

Potrebbe interessarti anche

Menu