Milano: Diana Soh inaugura la stagione 2019 di Divertimento Ensemble

in News

Primo di 40, tanti sono gli appuntamenti in cui si articola il cartellone 2019 di Rondò, mercoledì 16 gennaio alle ore 20.30 all’Auditorium San Fedele, il concerto inaugurale della stagione di Divertimento Ensemble mette al centro la figura del compositore in residence, che nel 2019 sarà una compositrice!

Scrive Sandro Gorli: «Il compositore in residence, quest’anno per la prima volta, finalmente! dirà qualcuno a cui mi associo, è una compositrice e non è italiana; è nata a Singapore nel 1984, vive a Parigi e conclude in questo modo la sua biografia sul suo sito web: “mi diverto a mettere punti sulla carta, a mangiare buon cibo e a prendere ispirazione dalla vibrante vita culturale della città”». Si tratta di Diana Soh, di cui ascolteremo innanzitutto Iota per dodici strumenti. Condividono con lei il programma inaugurale altri due compositori in residence di Rondò: Giovanni Bertelli e Daniele Ghisi.

Aggiunge sempre Sandro Gorli: «Come d’abitudine, presentiamo nel concerto inaugurale della stagione il nostro Compositore in residence, che quest’anno è una compositrice: Diana Soh. Iota, la partitura che abbiamo scelto per presentarla al nostro pubblico, è stata scritta nel 2017 su commissione di Klangforum Wien. La precedono i lavori di due compositori italiani, anch’essi in passato in residence a Rondò: Daniele Ghisi e Giovanni Bertelli; la riproposizione delle loro partiture non solo risponde all’obiettivo delle residenze di “rendere familiare” il compositore al pubblico, ma offre soprattutto la possibilità di “riascoltare”, che può essere un’esperienza più innovativa e sorprendente che ascoltare per la prima volta. Conclude il concerto la Ballata n. 3 per pianoforte e ensemble di Francesco Filidei». Il quale ultimo sarà anche nel 2019 docente tutor dell’International Workshop for Young Composers, che Divertimento Ensemble organizza annualmente a Bobbio.

È esito del lavoro svolto in residenza a Villa Medici la Ballata di Francesco Filidei, come esito della residenza milanese con Divertimento Ensemble è Forse son proprio vermi di Giovanni Bertelli.

Le Variazioni d’après Beethoven di Ghisi, anche compositore in residenza di Rondò, e dello stesso Bertelli sono invece due delle trentatre commissionate da Divertimento Ensemble nel 2017 ad altrettanti compositori in occasione del quarantennale della propria attività.

Gioca infine sui timbri, che nascono dalle differenti combinazioni degli strumenti dell’ensemble, Iota di Diana Soh. Anche in questa pagina l’autrice persegue il fine che è proprio del suo lavoro compositivo: rendere conto della grande libertà di espressione che la musica permette oggi al compositore.

Info: divertimentoensemble.it

Immagine Ph. Daniel Campbell

Amici della Musica di Lodi: il 21 gennaio suona il Quartetto Van Kuijk
“Io sono musica”: la stagione di musica da camera e sinfonica di Mestre

Potrebbe interessarti anche

Menu