Il “Dialogo con Beethoven” del pianista Daniel Levy

in News
  1. Home
  2. News
  3. Il “Dialogo con Beethoven” del pianista Daniel Levy

«Nel momento in cui veramente ho cercato di stabilire un dialogo ideale, Beethoven mi ha cambiato. Come uomo e come artista». Accade ed è accaduto a tanti ascoltatori e a tanti grandi musicisti e lo afferma anche Daniel Levy, pianista che da sempre si occupa della relazione tra musica e filosofia, tra interpretazione e pensiero tanto da aver fondato l’Accademia Internazionale di Eufonia.

Levy ha immaginato un  dialogo oltre il tempo con un compositore immenso come Ludwig van Beethoven e lo trasformato in un libro in cui l’uomo che ha composto alcuni dei massimi capolavori della storia della musica è immaginato e raccontato senza filtri e senza mediazioni.

In Dialogo con Beethoven, attraverso un gioco letterario, Levy pone a Beethoven delle domande, degli interrogativi ed è lo stesso Ludwig a rispondere. L’autore non aggiunge nulla di suo alle parole del compositore di cui tra pochi giorni, il 16 dicembre, ricorrono esattamente i 250 anni dalla nascita.

Daniel Levy usa parole, riflessioni tratte dall’epistolario, dal diario: «Pensieri sparsi nelle lettere di Beethoven, nelle sue conversazioni, contenuti nel diario, ciascuno con la sua storia e il suo destinatario. Qui pazientemente compilati per chi legga e venga a conoscere, senza interpretazioni critiche, storiografiche o di analisi tecnica, il suo pensare e sentire, diretti dal suo cuore e dalla sua mente».

E Levy non solo interpreta il compositore musicalmente, ma ne rivive l’esperienza umana completa, l’idea di libertà assoluta, di luce musicale come di saggezza perenne e di passione trasformatrice. A completare  il volume 2 compact disc in cui il pianista argentino interpreta gli Adagi delle Sonate per pianoforte op. 2 n.1 e n.3 e le Sonate n.32 op. 111, n.5 op.10, n.8 op.13 “Patetica” e la n.14 Quasi una Fantasia “Al Chiaro di Luna”. 

Il libro è realizzato sia in versione cartacea sia digitale.

 

Info: edelweissemission.com

#Conversations Le “Immortali amate” dell’Orchestra di Padova e del Veneto: 5 pianiste italiane per Beethoven
Pesaro Music Awards 2020

Potrebbe interessarti anche

Menu