Al Conservatorio di Milano la Peninsula Youth Orchestra e Tessa Lark

in News

Sabato 24 giugno, alle ore 21, si esibisce per la prima volta a Milano la Peninsula Youth Orchestra alla Sala Verdi del Conservatorio per il concerto finale della tournée europea che ha toccato le città di  Gasteig, Monaco di Baviera (20 giugno) e Cremona (Cremona Summer Festival, 23 giugno).

L’orchestra, composta da 70 giovani musicisti, eseguirà per l’occasione l’Ouverture tragica di Brahms, il Concerto per violino in Mi minore op.64 di Mendelssohn e la Sinfonia n.8 di Dvorak. Con loro sul podio la giovane violinista Tessa Lark, una delle artiste più interessanti della sua generazione, elogiata da critica e pubblico per la sua sorprendente estensione musicale, agilità tecnica e eleganza interpretativa. Vincitrice del Concorso Internazionale di Violino di Naumburg (2012), Tessa suona uno Stradivari del 1683 appartenuto al famoso Prof. Josef Gingold per aver ricevuto nel 2016 la medaglia d’argento alla nona Quadrennial International Violin Competition di Indianapoli. Dirige l’Orchestra il Maestro Mitchell Sardou Klein, Direttore Musicale della Youth Peninsula Orchestra e fondatore nonché Direttore Artistico della Irving Klein International String Competition che si tiene a San Francisco, uno dei concorsi più importanti dal mondo con partecipanti da più di venti nazioni.

Il concerto è a ingresso libero.

Comporre oggi: in dialogo con Giulia Lorusso ed Emanuele Palumbo
John Eliot Gardiner firma la trilogia di Monteverdi alla Fenice di Venezia

Potrebbe interessarti anche

Menu